da Informa Azione:

riceviamo e diffondiamo:

Carx compagnx,
come molti sanno già, ii 7 settembre il blog anarchico “Culmine” è stato scarcerato per decorenza dei termini di custodia cautelare. Tuttavia non si può affàtto dire che sia stato liberato visto che hanno pensato bene di applicare delle restrizioni: divieto di espatrio, obbligo di dimora nel comune prescelto e due firme quotidiane.
Per giustificare tale “libertà con restrizioni” non hanno potuto fare a meno di sottolineare il fatto che non abbiamo mai rinnegato il lavoro svolto da “Culmine” auspicando la continuazione della controinformazione anarchica.
In considerazione “delle personalità degli indagati, desunte anche dalle professionalità nel crimine dimostrate“, insistono nel propinarci un’altra forma di galera semplicemente perché non harmo alternative: le indagini, infatti, sono ancora
aperte ed evidentemente hanno ancora del lavoro da sbrigare visto che rappresentiamo “elementi fortemente in grado di raccogliere consensi” e che “non abbiamo abbandonato i nostri proposití anarchici ed eversivi“.
Essi stessi sostengono che le loro misere sbarre non sono sufficienti ad arginare un “reato” come l’istigazione: hanno perfettamente ragione ma non vogliono accettare che le azioni di liberazione totale non hanno bisogno di essere istigate!
Cogliamo l’occasione per esprimere la nostra solidarietà a tuttx quellx che lottano da antiautoritarx e a tuttx x degnx prigionierx che non smettono di resistere e attaccare senza abbassare la testa.
Ringraziamo inoltre tuttx gli individui affini che non hanno mai smesso di esprimerci la loro solidarietà e complicità!
Un forte abbraccio ribelle!

“Culmine”, primi di ottobre 2013.
Stefano Gabriele Fosco
Elisa Di Bemaldo