Ebbene sembra che i sinistri abbiano deciso di lanciarsi nel nuovo fallimento elettorale (e questo sarà, al di là del risultato delle urne), alla stupidità non c’è fine. Stupidità dell’elettore che ancora cerca labbra da cui pendere e leaders da seguire e vanagloria di chi, candidato, vuole celebrare sé stesso raccontandosi di essere in marcia verso Bruxelles per difendere il bene comune. Ma in cosa si sostanzia la proposta politica di questi signori? Qual’è il ruolo di questa lista Tsipras? A chi e cosa serve? (altro…)