Et Voilà, anche il giudice D’Ambrosio è andato a far compagnia a Laudi e Vigna, ora aspettiamo con ansia la dipartita di Caselli