Archive for Aprile 12th, 2014

ratelecamenE’ di oggi la notizia che la giunta pistoiese capeggiata dal giovane e rampante Samuele Bertinelli ha approvato l’istallazione di nuove telecamere in città, ufficialmente -si dice- per prevenire i reati contro il patrimonio (probabilmente la scusa saranno le scritte vergate qualche giorno fa sul battistero) ma che in realtà serviranno solamente per totalizzare ancora di più il controllo sui corpi degli individui, che saranno ancora di più spiati e seguiti dal grande fratello in salsa pistoiese. Quindi l’ennesima soluzione per il “degrado” sta soltanto nell’aumentare il controllo e la repressione, facendo finta di non sapere che se “degrado” c’è questo è dovuto all’organizzazione sociale vigente basata sullo sfruttamento e l’esclusione. E ovvio che queste telecamere serviranno solo a reprimere, si tratta di 4 apparecchi ad alta risoluzione e visione notturna, che potranno essere utilizzate dai vigili in tutto l’ambito provinciale, quindi eventualmente anche per la sorveglianza diretta non solo di cose, ma anche di individui “potenzialmente” pericolosi. La speranza e che queste telecamere ed i vigili che le manovrano incontrino dei volenterosi travisati ed armati di bei bastoni…chissà…

Da giornalacci di regime apprendiamo che l’autista del PM Rinaudo, uno degli inquisitori dei No Tav, sarebbe stato picchiato sotto casa da alcuni incappucciati che lo avrebbero apostrofato come “servo dei servi”. L’autista, ex karbbigniere, sarebbe finito in ospedale in condizioni non gravi. Ovviamente la stampa di regime ha vomitato tutte le solite facezie, mentre noi, qualora la notizia fosse vera, non possiamo che accogliere con felicità la notizia, sperando che sia un primo passo verso attacchi sempre più decisi all’autorità, a chi la difende e anche a chi gli fa da autista…

Sabato 3 Maggio si terrà a Pisa un corteo contro la morte nucleare, di seguito in allegato il pieghevole che spiega il perché di questa mobilitazione. Ci vediamo li!

CLICCA QUI E SCARICA IL PIEGHEVOLE SUL NUCLEARE

E’ uscito in mille copie un manifesto in solidarietà con Gianluca e Adriano, per richieste scrivere a: villavegansquat@inventati.org

Scarica il file ad alta risoluzione

Segue testo del manifesto:

Milioni di auto allineate nel traffico, inquinamento massiccio delle industrie, colate di cemento a coprire il verde per edificare nuove autostrade, ferrovie, centri commerciali, carceri, scuole, poli tecnologici; rifiuti tossici e radioattivi sversati nei fiumi e nel sottosuolo, animali modificati geneticamente per fare da riserve di organi o modelli per la ricerca, miliardi di altri imprigionati e uccisi ogni anno per i nostri consumi più futili; esproprio delle terre dei popoli nativi in  Africa, Asia e Sudamerica ad opera dei governi e delle multinazionali occidentali, guerre per accaparrarsi le ultime risorse energetiche, nuove armi chimiche e tecnologiche testate sulle popolazioni da parte delle potenze imperialiste, additivi chimici e cancerogeni nel cibo che mangiamo, piante modificate nel dna e bombardate di pesticidi per produrre di più, foreste native rase al suolo per fare spazio a monocolture intensive e miniere d’oro…
E’ PROGRESSO O DEVASTAZIONE?

Anni di vita trascorsi in scuole, uffici, fabbriche poco diversi da una prigione, o davanti a schermi di cellulari, computer e tv, inscatolati in una vita sempre uguale fatta di lavoro, famiglia e divertimento programmato, ci trasformiamo in macchine che producono e consumano, diventando complici di un sistema che uccide e devasta in tutto il mondo, in cambio di miseri comfort tecnologici che non ci rendono affatto felici.
E’ LIBERTA’ O ALIENAZIONE?

Sempre al fianco di chi “ha ancora orecchie per cose inaudite”, di chi si mantiene ribelle e ostile al potere della civilizzazione,  di chi sceglie di agire per una vita libera e selvaggia.

SOLIDARIETA’ CON  GIANLUCA E ADRIANO
anarchici in carcere accusati di sabotaggi e attacchi incendiari contro banche, multinazionali dell’energia (ENI, ENEL) e aziende che sfruttano gli animali e la terra