fantazya-20poster

 

Utilizzando il mio corpo come una barricata sto inviando un ricatto politico per conquistare qualche soffio di libertà dalla schiacciante condizione della carcerazione. Da lunedì 10 novembre 2104 inizio lo sciopero della fame senza fare neanche un passo indietro, con l’anarchia sempre nel mio cuore.

Stiamo scatenando una lotta comune
che non conosce né frontiere né muri,
neanche le mura del carcere.
Finché non abbattiamo le loro carceri,
lotta costante per la libertà
e per l’anarchia.
act for freedom now

La libertà sboccerà dalle ceneri delle carceri

**************************

L’anarchico detenuto Nikos Romanos è in sciopero della fame da lunedì 10 novembre, esigendo il suo diritto ai permessi d’uscita dal carcere per motivi di studio. Dal 17/11 anche il compagno Giannis Mihailidis ha iniziato lo sciopero della fame in solidarietà con il suo compagno.

La loro lotta è anche la nostra, qualunque cosa essi decidano hanno il nostro supporto, come è stato fin dall’inizio. Dal momento della loro cattura, i compagni hanno rivendicato la loro individualità anarchica con passione e dignità durante l’ordalia che gli era riservata nelle fogne dello Stato.

Per noi di Act For Freedom Now ogni parola, paragrafo e pagina tradotta esprimono la nostra rabbia e il nostro desiderio di dare un forte abbraccio infuocato ai compagni detenuti nelle celle infernali dello Stato.

La distanza è irrilevante quando parliamo di solidarietà. Per questo motivo lanciamo, da oggi, una chiamata alla solidarietà rivoluzionaria per Nikos.

Non lasceremo nessun compagno da solo nelle mani dello Stato.

LA SOLIDARIETÀ È LA NOSTRA ARMA

* Quella notte abbiamo tenuto lo sguardo fisso sull’orizzonte e abbiamo visto molte stelle cadenti disegnare le proprie vie caotiche. E le abbiamo contate ancora e ancora, abbiamo espresso desideri, abbiamo calcolato le probabilità. Sapevamo che il nostro desiderio di vita libera doveva passare sopra tutto quello che ci opprime, ci assassina, ci distrugge, così ci siamo immersi nel vuoto proprio come le stelle cadenti che stavamo osservando.
Da allora innumerevoli stelle sono cadute; forse è il momento che cada anche la nostra stella, chi lo sa? Se avessimo avuto le risposte pronte non saremmo diventati quello che siamo, bensì dei bastardi egoisti che vogliono insegnare alle persone come diventare dei roditori che si mangiano a vicenda, come loro lo fanno oggi.
Perlomeno rimaniamo ancora implacabili e testardi, come le persone della nostra specie. E quelli di noi che hanno chiuso gli occhi nella sofferenza e sono andati lontano, continuano a mantenere i loro occhi fissi su quel cielo notturno che anche noi abbiamo osservato. E ci guardano cadere, stelle meravigliose e splendenti. Adesso è il nostro turno. Adesso, senza esitazione, cadiamo.

Da lunedì, 10 novembre 2104 inizio lo sciopero della fame senza fare neanche un passo indietro, con l’anarchia sempre nel mio cuore.

Responsabile per ogni giorno di sciopero della fame, e qualunque cosa accada da questo punto in avanti, è l’amministrazione del carcere, vale a dire il PM Nikolaos Pimenidis, il direttore Charalabia Koutsomichali, come anche gli assistenti sociali.

SOLIDARIETA’ SIGNIFICA ATTACCO

P.S. A tutti i “combattenti” da salotto, agli umanisti di professione, agli intellettuali “sensitivi” e personaggi spirituali: anticipatamente a mai più.

Anarchici di Act for freedom now!

Ricevuto da: Act For Freedom Now
Traduzione: RadioAzione [Croazia]