Saronno (Varese) – Sgomberato il TeLOS

A partire dalle 4.30 circa, della mattina del 10 settembre, sono iniziate le operazioni di sgombero del TeLOS di Saronnno. Un gruppo di solidali si è radunato dalle prime ore a una certa distanza, visto il blocco dell’area attuato dalle forze repressive. Un compagno, nel tentativo di superare la barriera di sbirri è stato caricato su una volante e smollato a un paio di chilometri dal presidio. Attualmente, a sgombero terminato, sette occupanti si trovano in stato di fermo nella questura di Varese.

L’appuntamento lanciato dai solidali è alle 17.30 alla stazione di Saronno.

Prigionieri – Xabier trasferito a Rebibbia per lo sciopero della fame

Xabier Gonzalez Sola, compagno basco arrestato il 31 luglio Roma, è stato trasferito al carcere di Rebibbia in seguito ad uno sciopero della fame che aveva intrapreso contro la condizione di isolamento in cui lo tenevano. Purtroppo sembra che nonostante
le promesse che gli avevano fatto per farlo desistere dallo sciopero sia tenuto in isolamento anche nel carcere di Rebibbia.

Per scrivergli:
Xabier Gonzalez Sola
cc Rebibbia
via Raffaele Majetti 70. 000156 Roma

Ricordiamo che Xabier è detenuto dal 31 luglio in attesa di estradizione per non aver rispettato l’obbligo di non lasciare il paese(Spagna) dove prosegue il processo che lo vede accusato di appartenere al collettivo Bandiera Nera e di incitamento a compiere atti delittuosi finalizzate al sovvertimento dell’ordine costituzionale.

Aggiornamenti sull’anarchico Xabier Gonzalez Sola

Domenica 31 agosto ha iniziato lo sciopero della fame a oltranza, continua a trovarsi in isolamento a Regina Coeli. Sappiamo che resiste, sta bene e tiene duro. Per scrivergli:
Xabier Gonzalez Sola
cc Regina Coeli
via della Lungara 29 00165 – Roma
 

Xabier è detenuto a Roma in attesa di estradizione per non aver rispettato l’obbligo di non lasciare il paese(Spagna) dove prosegue il processo che lo vede accusato di appartenere al collettivo Bandiera Nera e di incitamento a compiere atti delittuosi finalizzate al sovvertimento dell’ordine costituzionale

Pensiero e dinamite

Ci sono questioni che è meglio porsi di continuo. Sono questioni che danno un orientamento alla tua vita e alla tua lotta; questioni che potrebbero aiutare ad uscire dai vicoli ciechi e a schiudere nuovi orizzonti. Una di tali questioni potrebbe sembrare particolarmente banale agli occhi di alcuni, ma di fatto non lo è per nulla. «Perché siamo anarchici?». Certamente non perché sia di moda, né perché ci permetta di guadagnare molto denaro. Nemmeno perché ci prometta una vita facile, o perché concili il sonno. Siamo anarchici perché abbiamo compreso che qualsiasi oppressione, in ogni epoca ed in ogni circostanza, proviene dall’esistenza dell’autorità. Abbiamo identificato nell’autorità il nostro nemico. Ecco il cuore della lotta anarchica.

Continue reading

Grecia: “Armando la negazione” – Comunicato dai membri delle CCF detenuti

ARMANDO LA NEGAZIONE

La mediocrità uccide. Per noi non esiste una via di mezzo. Chiunque si dichiari anarchico affronta un dilemma decisivo, o agire o tenere la bocca chiusa e abbandonare l’anarchia. Perché l’anarchia fatta di legalità e parole ritrite non è possibile.

(testo inedito delle CCF) Continue reading

Bristol [UK]: Bruciati mezzi della Army Cadet

Abbiamo agito durate la costruzione del vertice NATO che si terrà a Newport per continuare il loro spaccio di potere travestito come benevolente tutore internazionale di pace. Per essere chiari, questa ‘pace’ che vogliono mantenere è quella dell’ordine capitalista: la “pace” del produrre, consumare e obbedire. Continue reading