Archive for Aprile, 2014

cena antistressDomenica 4 maggio dalle ore 19 in Piazza Valoria
Cena a sostegno delle spese legali sostenute dai compagni coinvolti nell’indagine “Replay”
accusati di associazione sovversiva e attentato con finalità di terrorismo.
Per prenotazioni scrivere a questo indirizzo o al numero di cellulare 3899711204.

10 marzo 2010. Lambros Foundas, membro di Lotta Rivoluzionaria viene ucciso dai proiettili di uno sbirro a Dafni, durante un’azione preparatoria dell’organizzazione. Quattro anni più tardi l’azione politica proposta da Lambros Foundas e dalla Lotta Rivoluzionaria in cui agiva, è ancora più attuale, la scelta della lotta e della strategia dell’azione ancora più necessaria. Quattro anni più tardi e le condizioni di vita di milioni di persone stanno diventando sempre più misere nel nome della salvezza di un sistema politico-economico, che sta sprofondando sempre di più nella crisi. Quattro anni fa il compagno Lambros Foundas ha dato la sua vita per un tentativo politico di non trasformare la decadenza in un modo di vita, di non sacrificare le persone per la salvezza del sistema. Ha dato la vita per un tentativo politico il cui scopo finale era gettare il cadavere del capitalismo, e con esso anche lo Stato, nella spazzatura della storia. Ha dato la vita per aprire l’unica via per un completo superamento della crisi, per aprire la strada alla liberazione sociale, alla Rivoluzione Sociale. Questo è una cosa per cui vale combattere, e anche morire.

Lambros Foundas vive e sempre vivrà per tutti quelli che la rivoluzione rimane una prospettiva viva. Lui vive e sempre vivrà come questa figura rivoluzionaria che incarna i sogni dei rivoluzionari di oggi in ogni angolo del pianeta.

Lui vive e vivrà come un simbolo e come un faro della rivoluzione.

L’autorità ha sempre investito nella coltivazione e nello sfruttamento degli istinti più bassi dei suoi soggetti, per sterminare i rivoluzionari e gli oppositori politici. Lo stato greco ha una ricca tradizione in questo campo. Le taglie e le ricompense per lo sterminio dei combattenti di ELAS (Esercito Popolare Greco di Liberazione durante la seconda guerra mondiale) e dei guerriglieri dell’Esercito Democratico era un fenomeno ordinario. Nella guerra civile nella battaglia di propaganda del regime contro i suoi nemici politici, furono perseguitati come dei “comuni rapinatori”. E le ricompense per ogni testa tagliata di una guerriglia, che vari nazionalisti portavano, erano all’ordine del giorno.

Nonostante le differente condizioni dell’epoca odierna, il terrore dell’autorità attuale, che scuoia il popolo greco per nutrire le cornacchie del élite internazionale di fronte alla prospettiva dell’inizio di una nuova guerriglia che farà saltare i loro piani in aria, li fa ricorrere a dei squallidi e volgari metodi di taglie e caccia alle teste, cercando di svegliare gli istinti più spregevoli in ogni sorta di sostenitori dell’autorità. (altro…)

L’11 giugno si sta rapidamente avvicinando. Come rivitalizzazione della giornata di supporto per i/le prigionierx ecologistx, la Giornata Internazionale di Solidarietà con Marie Mason, Eric McDavid e i/le Prigionierx Anarchichx di Lunga Data ha visto negli ultimi 3 anni un’enorme diffusione del supporto e dell’amore per Marie ed Eric in tutti gli angoli del mondo. (altro…)

GENOVA – Il 24 marzo il tribunale del riesame  di Genova ha  rifiutato per la terza volta, per l’insussistenza del quadro probatorio, 10 misure di custodia cautelare richieste dal pm Manotti nell’ ambito di un procedimentoche riuniva varie inchieste; alcune  archiviate e riaperte, altre ancora in corso tra Liguria, Toscana ed Emilia per 270 bis e 280, contestati in riferimento ad  una serie di attacchi  rivendicati da diversi  gruppi FAI informali (due ordigni esplosivi a alla sede dei Ris di Parma nell’ ottobre 2005, un plico esplosivo inviatoall’ allora sindaco di Bologna Cofferati nel novembre 2005, più degli attacchi con ordigni esplosivi alle caserme dei carabinieri  di Genova Prà e Voltri del marzo 2005) e l’ incendio di un’ auto della Croce Rossa a Genova nel 2009. (altro…)

 

rianima2014web

TORRE MAURA OCCUPATA
Via delle Averle 10 – Bus 105-312-556 Tranvetto Roma Giardinetti

Domenica 27 aprile 2014 ore 11
Giornata di rianimazione primaverile
vegan godereccia
per rivoltifioritura antiurbanistica
In condivisione autogestita contro ruoli, deleghe, e logiche di profitto
IL DONARE RIGETTA IL DENARO!

Pranzo con barbecue:
ognun porti il vegetale che gli va di grigliare e da bere quel che vuol far assaggiare
Ristoro all’Hostaria de Porta e Pja senza oste né clienti
Gran bazar der raccatto cambio de staggione prendi ciò di cui hai bisogno lascia qual che non usi

Diffusione di piante e semi non mercificati
Tramandi erborei
Costruzione di forno in argilla

Alla riconquista della propria autonomia
In aria acqua fuoco terra….rivitalizzazione avversa al tecnoannichilimento
Idee in libera propulsione …nel rammentare che…il godimento dipende anche da te!

E’ on line il sito di Crocenera anarchica: http://www.crocenera.org Tenetelo d’occhio per avere news sulle lotte fuori e dentro le carceri, sotto gli indirizzi per richiedere le copie cartacee del bollettino.

mail: crocenera@distruzione.org

Casella Postale: Pasquale Valitutti – C.P. 18003 –  00164 Roma

Il 25 aprile è stata una buffonata fatta a tavolino dagli americani con gli infami del pci e della dc. Solo pochi camerati furono fucilati, il maiale appeso in Piazza Loreto era puro teatro,molti dei fasciti si cambiarono di vestiti e rimasero ai posti del potere a spartissi i territori con i comunisti e i demogristiani. La strategia della tensione poi e i vari colpi di stato (che fecero cilecca) successivi , dimostra il fatto!

Del 25 aprile non ce ne frega un Cazzo! Ora e sempre Imbarazzo!

https://www.youtube.com/watch?v=4RSsPD64nHw

Nuova iniziativa di solidarietà a sostegno delle spese legali dei 5 denunciati per il tentativo di occupazione del novembre 2011.
 Questa volta saremo ospiti a Villa Panico, nel Parco di San Salvi a Firenze.
Come sempre succulenti pietanze vegetariane preparate con erbette di stagione, autoproduzioni agricole e verdure di recupero. Il tutto condito da un buon vino locale.
A seguire musica live con ‘Gillario e gli Spaventapassere’ e DjSet con Andre.
Partecipate numerosi!
VdM
VDM

Clicca sull’immagine per ingrandirla:

indesiderabili edizioni

manifestosolidarieta

Stampa, diffondi, agisci!