Entries tagged with “Gianluca Iacovacci”.


Roma: cade l’ accusa per terrorismo per Gianluca ed Adriano, Adriano libero!

Pene ridotte in appello per i due compagni anarchici accusati di aver compiuto nella zona dei Castelli Romani tra il novembre del 2010 e il luglio del 2013, 13 diversi attacchi incendiari e sabotaggi, contro banche, sedi Eni ed Enel ed altri obiettivi. Di cui Gianluca ha rivendicato la responsabilità.
Davanti ai giudici della Corte d’Assise d’Appello è caduta l’aggravante d’aver agito per scopo di terrorismo: di conseguenza per Gianluca Iacovacci la condanna a 6 anni inflitta in primo grado è stata ridotta di 3 anni mentre quella di Adriano Antonacci è stata ridotta da 3 anni e 8 mesi a 1 anno e 8 mesi, già espiato.
Perciò la Corte, presieduta da Mario Lucio D’Andria, ha disposto la sua scarcerazione.

cope gianPubbllico questo bello scritto di Gianluca, con il cuore rischiarato da un sentimento di affinità e dalla gioia di scoprire una volta di più che si può sentire compagni individui mai conosciuti ma mossi dalla stessa impellenza di rivolta individuale. A lui ed Adriano va il mio più fraterno abbraccio, come a Nicola ed Alfredo. Ci scuseranno i sacerdoti del verbo anarchico e gli anarchici intossicati di democratismo popolarista…

Il testo è piuttosto lungo, poco più di 40 pagine, pubblichiamo quindi il PDF scaricabile.

CLICCA E SCARICA “FACCIAMO FINTA CHE TUTO VA BENE…CHE TUTTO VA BENE…Uno scritto al napalm di GIANLUCA IACOVACCI”

26 febbraio 2015 -I prigionieri anarchici Francesco Porcu e Gianluca Iacovacci sono stati trasferiti dalla sezione AS2  di Alessandria a quella di Ferrara,concentrando così tutti i prigionieri anarchici  in regime di alta sicurezza nel carcere emiliano.

Porcu Francesco

Iacovacci Gianluca

Alberti Lucio

Mazzarelli Graziano

Sala Francesco

Antonacci Adriano

Cospito Alfredo

Gai Nicola

Fabiani Michele

Casa Circondariale, via Arginone 327 – 44122 Ferrara

Rovereto – Attaccato centro Telecom in solidarietà con prigionier*

“Il giorno 13-12-2014 attaccato il centro Telecom di Rovereto. Spostate
le telecamere e posizionato gli ordigni incendiari in diversi punti. Le
compagnie telefoniche, oltre ai danni ambientali che creano, sono
soprattutto a fianco dello stato nel controllo e nella sicurezza.
Telecom in particolare è una delle responsabili della videoconferenza
imposta ai detenuti in Italia. In solidarietà a Adriano, Gianluca a cui
viene imposta la videoconferenza, a Maurizio Alfieri a cui l’hanno
imposta per l sue lotte in carcere, a Monica e Francisco e agli ultimi
arrestati del cosiddetto ” caso Pandora”. Un saluto agli 11 arrestati a
Barcellona. Ad Alfredo e a Nicola per essersi rivendicati il ferimento
di uno dei responsabili della morte nucleare. Agli arresati notav perchè
le compagnie telefoniche hanno avuto un ruolo fondamentale nella
repressione. A Tamara Sol accusata per aver sparato ad una guardia
giurata. Ricordando Sebastian Overslvij  Remi ucciso dagli sbirri e
solidarietà a tutti i detenuti che lottano. Un abbraccio a tutti quelli
che nel mondo si scontrano contro l’autorità. Per l’azione diretta. Per
l’anarchia.”


Milano – Danneggiate macchine ENI in solidarietà con Gianluca, Adriano e compagn* prigionier*

“MILANO 15 DICEMBRE.DANNEGGIATE PIU’ DI 20 MACCHINE DI ENJOY,SERVIZIO DI AUTONOLEGGIO IDEATO DA E.N.I. IN PARTNERSHIP CON TRENITALIA FRECCIAROSSA E FIAT.QUESTA AZIONE  IN SOLIDARIET A GIANLUCA E ADRIANO E TUTT* GLI/LE ANARCHIC* PRIGIONIER*”

locandinagrigio

CLICCA L’IMMAGINE PER INGRANDIRE

 La civiltà tecnologica investe oramai ogni aspetto della nostra quotidianità. Tutte quelle forme di vita che si sottraggono ancora alla schiavitù e all’alienazione del vivere civile, vengono o distrutte oppure marginalizzate.

Esiste ancora la possibilità di condurre un’esistenza libera e selvaggia, priva di ogni forma di autorità? I movimenti ecologisti degli ultimi anni, puntano ad una liberazione totale oppure si limitano a criticare solo uno degli aspetti del dominio?
(altro…)

Landverraad (NL) + Agatha + Kazamate + Cassandra 1912278_742439715805936_6758826116139347295_n_1413880811

Queens of Chaos presenta:
Apericena Vegan h 20.00
Inzio concerti ore 21.30 con:

LANDVERRAAD
Vegan Feminist Hardcore-Powerviolence dall’Olanda, attitudine e presobenismo a palate. Se non li conoscete, rimediate immediatamente perchè dal vivo sono una bomba assurda!

http://landverraad.wordpress.com/

http://landverraad.bandcamp.com/

AGATHA
Sludge Tropical Doom da Milano, le Agathelle le conoscete bene e sapete che non deludono mai

http://agatha.bandcamp.com/

https://www.facebook.com/pages/Agatha/25665007637

KAZAMATE
Peretta HardCORE-Grind da Bergamo, entusiasmo e inni contro le FS, anche loro una garanzia

https://www.facebook.com/pages/Kazamate/130066140446463?fref=ts

CASSANDRA
MeNtal Doom Noise da Roma, malessere DIY or die

https://www.facebook.com/pages/Cassandra/158834400837301?fref=ts

L’incasso della serata sarà benefit per i prigionieri anarchici adriano e gianluca.

villa vegan squat

riceviamo e diffondiamo:

Lo scorso settembre Gianluca e Adriano vengono arrestati e reclusi in regime di isolamento con l’accusa di associazione sovversiva con finalità di terrorismo e eversione dell’ordine democratico.
Il 18 luglio si arriverà a sentenza con la richiesta da parte del PM di 8 anni per Adriano e 9 per Gianluca. In questo processo è stata imposta la videoconferenza come ulteriore forma di punizione ed isolamento degli imputati alla quale Gianluca e Adriano si sono rifiutati di sottostare. (altro…)

La sentenza degli inquisitori nei confronti dei nostri compagni romani recita 6 anni a Gianluca 3 anni e 8 mesi ad Adriano. Non cade il 270bis. Questa è la sentenza di primo grado.

Venerdì 18 Luglio 2014 ore 9

Piazzale Clodio, Tribunale di Roma

Presidio Complice e Solidale per Gianluca e Adriano

No alla videoconferenza!

Tutte libere! Tutti liberi!

Gianluca e Adriano