Entries tagged with “firenze”.


Segue il testo di un manifesto apparso a Firenze a proposito di militarizzazione:

Ogni pretesto è buono…

Mentre nei mari a sud della Sicilia il rovesciamento di un’ imbarcazione di immigrati provoca tra i 700 e 900 morti, la più grande tragedia degli ultimi anni (a detta dei media), nei giornali e sul web si scatena ovviamente il rigurgito dei politici e del papa in una sequela di opinioni, speculando sulla morte degli ennesimi clandestini in cerca di una vita migliore.
Si parla di nuovi modi e strategie da pianificare per impedire questo scempio. Chi parla di intesa fra parti politiche europee, dialogo e accordi con i paesi da cui partono le imbarcazioni per impedire che queste salpino. Un politologo americano, Edward Luttwar, suggerisce addirittura di mandare droni sulle coste libiche per distruggere i barconi che servono ai trafficanti di esseri umani. Basta buonismo, bombardate gli scafisti! Mentre da noi, in un paesino del nord Italia, un sindaco leghista si vanta di dormire abbracciato al suo fucile pronto a sparare contro i criminali stranieri, invogliando così i suoi fedeli elettori a prendere esempio da lui, e in un altro comune in provincia di Padova un altro sindaco, stavolta Pd, si oppone fermamente all’apertura di un centro d’accoglienza per profughi, raccogliendo consensi e complimenti tra le file leghiste. (altro…)

fionda

Giovedì 19 Marzo, presso La Riottosa Squat verrà presentato il nuovo giornale Anarchico La Fionda”

Dalle 18:

– Aperitivo mangereccio e spritz a sostegno del giornale;

– Coro della Ciurma Anarchica (Canti Anarchici da Pontassieve);

– Eddie Mondo (Cantautorato salientemente delirante);

A seguire – Diabolica Saltatio (Rock’ n’ Roll dj set)

RIOTTOSA SQUAT

Via senese 308, Galluzzo (subito dopo il ponte Bailey)

da informa-azione.info

 

07veliero_672x960

1781959_347383772118564_847601022977305718_n

Sabato 7 Marzo Serata di concerti e dj set per sostenere Daniele, compagno anarchico rinchiuso al Don Bosco di Pisa. La Riottosa si trova al Galluzzo, sui colli fiorentini, davanti alla certosa.

L’Ansa ci racconta che stamane 14 Febbraio, un banchetto della lega nord è stato visitato da alcuni anti razzisti che hanno ben pensato di porre fine all’atto osceno in luogo pubblico rappresentato dalla presenza del citato covo itinerante di razzistoidi, che si sono visti tornare indietro una minima parte del veleno che da anni vomitano contro il diverso. Purtroppo, riporta la fonte degli scribacchini, non ci sono feriti…ma è un inizio…

Aggressione gazebo Lega Nord Via del Gignoro Firenze

13/02/2015 – 18:00
13/02/2015 – 22:00

VENERDÌ 13 FEBBRAIO
La Riottosa Squat
Via Senese 308
Galluzzo (Firenze)


IL FASCISMO DELLE DEMOCRAZIE E I SUOI OPPOSITORI
Ciclo di presentazioni de
L’enigma della docilità o della servitù in democrazia
di Pedro García Olivo (NAUTILUS, 2014)

I regimi liberali dell’Occidente avanzano verso un modello di gestione politica e organizzazione sociale che si potrebbe definire fascismo democratico. Condividendo con i fascismi del passato due tratti fondamentali (assenza di critica e opposizione interne unita alla spinta espansionistica verso l’estero detta oggi globalizzazione) possiede però due caratteristiche che lo contraddistinguono come novità storica: la de-politicizzazione della cittadinanza e la tendenza a celare le dinamiche autoritarie delegandole al suddito che in questo modo diventa sempre più il poliziotto di sé stesso e di tutti gli altri. (altro…)

“VANDALI A CAPODANNO, VANDALI TUTTO L’ANNO
Nella notte di capodanno a Firenze sono stati intasati numerosi bancomat, imbrattate e sfondate delle vetrine di negozi di lusso del centro della città e tagliate le gomme di svariate 500 rosse del carsharing di Frecciarossa.

Solidali e complici con la panchina di S. Ambrogio!”

Una bottiglia con all’interno della benzina, inesplosa, è stata rinvenuta la mattina del 21 dicembre all’uscita della galleria San Donato della linea ferroviaria ad alta velocità Firenze-Roma, nel comune di Bagno a Ripoli (Firenze). Secondo quanto ricostruito dalla polizia, il ritrovamento è avvenuto dopo che alle 5 un incendio, forse provocato da un’altra bottiglia incendiaria, aveva danneggiato un pozzetto di cavi elettrici, poco distante. Sarebbe stato il personale di Trenitalia a segnalare il piccolo incendio.

“FIRENZE – SEGNALI DI FUMO SOLIDALI CON CHIARA,NICCOLO’,CLAUDIO,MATTIA. NELLA NOTTE TRA IL 15 E IL 16/12 INCENDIATO BANCOMAT CRF-INTESA IN PIAZZA GUALFREDOTTO. CON AMORE E RABBIA. FUOCO ALLE GALERE!”

Da Finimondo:
Alla fine dello scorso millennio non era arduo imbattersi sulla stampa di movimento in una massima di un discusso filosofo tedesco, ripresa senza imbarazzo, anzi, quasi con orgoglio: «Piuttosto essere debitori che pagare con una moneta che non porti la nostra effige». Oggi, una moneta simile verrebbe aborrita in quanto atto di presunzione da tutti coloro che non esitano a prostituirsi, umilmente, pur di arricchirsi accumulando monete che riportano l’effige altrui.

(altro…)