GRECIA: SCONTRI ED ARRESTI DURANTE LE MANIFESTAZIONI DEL 6 DICEMBRE

10349956_809309895792035_5419420273897889679_n

GRECIA: SCONTRI ED ARRESTI DURANTE LE MANIFESTAZIONI DEL 6 DICEMBRE
Il 6 dicembre ci sono state manifestazioni in tutta la Grecia in ricordo di Alexis Grigoropoulos (ammazzato il 6 dicembre 2008 in piazza Exarchia da una pattuglia di polizia ) e in solidarietà con il compagno NIkos Romanos, in sciopero della fame dal 10 novembre e con gli altri 3 prigionieri ,Yannis Michalidis, Andreas-Dimitris Bourzoukos e Dimitris Politis che si sono uniti allo sciopero della fame in sua solidarietà.

In particolare a Salonicco ed Atene, nel centro della città e di fronte al Politecnico occupato(occupato dal 1 dicembre in solidarietà a Nikos e gli altri scioperanti della fame) i media parlano di 296 arresti durante gli scontri , innumerevoli feriti.
Per il comunicato del Politecnico occupato clicca qui 

Sempre dai media di regime si parla di prigionieri politici che si sono rifiutati di rientrare dall’ aria in solidarietà a Romanos ad agli altri scioperanti della fame, al momento non ci sono notizie confermate né sugli arresti né sulla situazione in carcere sui canali informativi di movimento.

Atene [Grecia]: Aggiornamenti su Nikos Maziotis e azione in solidarieta ad Exarchia

Striscione per Nkos

(Trad. Striscione: “Sbirri, giornalisti, delatori e infiltrati il sangue versato dai rivoluzionari innaffia l’albero su cui vi appenderemo)

Sabato mattina, 19 luglio 2014 , una persona, presumibilmente un magistrato o uno sbirro, è entrato nella stanza in ospedale Evangelismos dove Nikos Maziotis è ricoverato dal 16 luglio, dopo lo scontro armato con la polizia a Monastiraki. Quando a Nikos è stato chiesto quale fosse il suo nome, lui non ha risposto. Quando gli è stato chiesto quale fosse la sua professione, ha risposto: “rivoluzionario”. Ha rifiutato di dire altro. Il compagno è stato dimesso dall’ospedale in presenza dei suoi avvocati. Nello stesso pomeriggio, è stato portato al tribunale di Atene, dove sono stati eseguiti i mandati contro di lui.  E’stato poi trasferito all’ospedale del carcere di  Koridallos.

Solidarietà con i membri di Lotta Rivoluzionaria, Kostas Gournas, Nikos Maziotis e Pola Roupa.

Onore sempre a Lambros Foundas, che ha dato la vita nella lotta.

Atene  – Azione in solidarietà con Nikos Maziotis

Nelle prime ore di Domenica 20 Luglio, abbiamo attaccato i bastardi della squadra anti-sommossa MAT  con bottiglie molotov , presso la sede del  PASOK, partito socialista al governo  della Grecia situato in via Charilaou Trikoupi, Exarchia, come un atto minimo di solidarietà con il guerrigliero urbano Nikos Maziotis …

Gli Stati sono gli unici terroristi. Solidarietà con i guerriglieri urbani!

Forza e solidarietà aicombattenti anarchici Nikos Maziotis, e Pola Roupa e che ha una taglia sulla sua testa.

Tradotto da RadioAzione