Entries tagged with “Messico”.


Ai popoli del mondo
Ai mezzi di informazione indipendenti
A tuttx i e le diseredatx e a quellx privatx della libertà

Ieri notte sono stato scarcerato grazie alla sempre rispettabile e molto apprezzata solidarietà che ha fatto tremare il dispotismo e fatto in modo che poco a poco si potesse raggiungere la libertà, anche se ci manca assaporarla nella sua pienezza totale; questo momento dipende solo dalla costruzione del benessere nel nostro presente e dalla lotta congiunta del popolo verso questa libertà a cui tanto ambiamo. (altro…)

Fonte

Comincio questa lettera mandando un saluto sincero ai compagni e le compagne che sono all’esterno di queste mura, sperando che nei vostri cuori continui a battere all’unisono il ritmo della ribellione e che si rifletta nelle azioni quotidiane.

La scorsa settimana ho ricevuto con gran piacere un piccolo pensiero che previamente i compas mi avevano anticipato. Nel mezzo della monotona e pesante vita quotidiana del carcere uno si aspetta che succede “qualcosa” fuori dalla routine ed è per questo che più o meno alla ora segnalata ho cominciato a guardare fissamente il cielo ed il saluto è arrivato in forma di fuochi d’artificio. (altro…)

Riceviamo e diffondiamo l’audio doppiato in italiano di un’intervista con Nuria, la compagna di Mario Gonzales, arrestato il passato 2 ottobre a Città del Messico.

Asacolta il contributo

l’audio originale in spagnolo lo trovate qui:

http://nomads.indivia.net/2014/07/19/espanol-mario-gonzalez-ante-la-criminalidad-policial/

Si invita alla diffusione e ad esprimere solidarietà a Mario, che il 9 agosto compierà 22 anni.
Eventuali azioni, messaggi, iniziative possono essere comunicati alla mail:

solidaridadmariogonzales@riseup.net

Oggi, mentre attendevo di passare la lista al mio carceriere mi sono goduto una tavoletta di cioccolato fondente.

Mentre il burattino-custode completava la sua routine io chiusi gli occhi e iniziai a sognare ad occhi aperti; Sono andato oltre questa realtà per un attimo ed ho immaginato di essere libero e leggero, forte e determinato, con il petto pieno di amore e il desiderio di un nuovo mondo organizzato diversamente, funzionale a tutti senza differenze di genere o dell’area geografica dove ci è toccato nascere e dove una barriera di cemento o filo non interferisce con la fratellanza umana, né limiti di spostarsi liberamente da un luogo ad un altro a tutti gli individui. Un mondo di persone autonome e libere da se stesse, orizzontale, che non si relazionano in modo competitivo in base ai principi fondamentali del mutuo sostegno e di solidarietà.. (altro…)

Perché ora si preoccupano che non abbiamo un viso, se prima che lo coprissimo per voi non esistavamo?

Le parole cominciarono ad accumularsi, mentre noi ancora con i cappucci sudati, la rabbia solidale ed i sorrisi eretti ripiegavamo tra le strade alla violenta “normalità”. Migliaia di commenti monotoni cominciarono a diffondersi, derivavano dal buon discorso truccato del potere che iniziò ripetendosi tra i cittadini mediatizzati.  (altro…)

Di seguito un volantino scritto dai compagni in Messico e distribuito durante il presidio sotto l’ambasciata italiana in solidarietà con tutti i compagni detenuti  e colpiti dalla repressione in Italia. Preso da Liberacion Total:

Gli anarchici sono dichiarati nemici dello Stato e di tutte le sue strutture concrete istituzionali che servono a controllare e reprimere. Questa affermazione di principio, anche con la sua natura astratta, è una delle caratteristiche essenziali dell’anarchismo e niente può metterlo in discussione.

Lo Stato sa che gli anarchici sono i nemici irriducibili, che, con più o meno efficacia, lottano fino alla fine. (altro…)